Storia

Dompe

Gian Antonio Dompé nasce a Bene Vagienna (Cuneo). In età giovanile svilupperà quella passione per le scienze chimico-farmaceutiche che darà inizio all’avventura imprenditoriale della sua famiglia.

Dopo gli studi di chimica e farmacia alla Regia Università di Torino e la specializzazione a Londra, il figlio di Gian Antonio, Onorato Dompé, fonda con un socio il laboratorio Dompé-Adami in via Pantano 5 a Milano, nelle immediate vicinanze del principale ospedale cittadino, la Ca’ Granda.

Dompe

Onorato acquista la Farmacia Centrale di piazza della Scala, forse la più importante di Milano. Negli anni seguenti si espande aquisendo altre tre farmacie a Milano (in piazzale Missori), Palermo e a Ponte Chiasso, in Svizzera.

Onorato fonda la catena delle Farmacie italo-inglesi, che operano secondo innovativi standard britannici. Per due decenni gestisce contemporaneamente diverse farmacie: un’altra a Milano (in piazzale Missori), una a Palermo (in piazza Bologni) e una a Ponte Chiasso, in Svizzera, dove sviluppa un altro stabilimento di produzione.

Dompe

Il laboratorio Dompé-Adami si ingrandisce e si trasferisce in nuovi locali in via Pantano 5, nelle immediate vicinanze del principale ospedale di Milano, la Ca’ Granda.

Onorato acquista l’intero stabile di via San Martino 12 a Milano e vi trasferisce l’azienda e la famiglia. Continuerà per tutta la vita a condurre personalmente sperimentazioni di nuovi preparati farmaceutici.

Dompe

Franco Dompé, figlio di Onorato, converte l’operato del padre in un’attività industriale vera e propria e, dopo la laurea in Chimica e Farmacia conseguita nel 1936 all’Università di Pavia, fonda un laboratorio in via Bocconi 9 a Milano.
È il primo nucleo della Dompé farmaceutici.

Nonostante le difficoltà della guerra, l'impresa di Franco cresce e raggiunge stabilmente le attività di Onorato nella sede di via San Martino 12, che ancora oggi la ospita.

Dompe

La Dompé farmaceutici si afferma specializzandosi nella produzione di medicinali in fiale. L'impianto, inaugurato alla presenza del Cardinale di Milano, Monsignor Ildefonso Schuster, è il più grande al mondo.

Nel 1956 l’azienda sponsorizza le Olimpiadi di Cortina d’Ampezzo per le quali assicura anche tutti i servizi medici. Negli anni Cinquanta e Sessanta lancia una serie di innovative attività di marketing, tra cui le prime crociere dedicate ai medici e il “product placement” dello sciroppo Guaiacalcium nel film Ieri, oggi e domani... di Vittorio De Sica.

Dompe

Sergio Dompé definisce la nuova linea strategica dell’azienda: investire in ricerca e focalizzare l’impegno su aree terapeutiche mirate, come quelle relative all'infiammazione, ai dolori osteoarticolari e ai problemi respiratori.

Rita Levi Montalcini e Stanley Cohen ricevono il Premio Nobel per la Medicina per la scoperta del fattore di crescita nervosa (NGF, Nerve Growth Factor).

Rita Levi Montalcini (1909-2012), neurologa, accademica e senatrice a vita italiana. Nel 1986 ricevette, insieme al biochimico Stanley Cohen, il premio Nobel per la medicina per la scoperta del fattore di crescita nervosa (NGF).

Fonte: Foto Cohen: Courtesy: NICHD – NIH / Public domain
Foto Levi Montalcini: Presidenza della Repubblica / Attribution

Dompe

Nasce Dompé Biotec, polo di riferimento in Italia e in Europa per l’innovazione biotecnologica.

Nasce a L'Aquila il polo produttivo Dompé, specializzato nella produzione di formulazioni orali, liquide e granulari per prodotti proprietari commercializzati a livello nazionale e internazionale.

Dompe

All’Aquila Dompé realizza un impianto biotech per la produzione di proteine ricombinanti utilizzate nel trattamento delle malattie rare.

Nasce in Italia Biogen Dompé, una joint venture tra Biogen Idec e Dompé interamente dedicata alla ricerca di nuove soluzioni terapeutiche per la sclerosi multipla. L’obiettivo è offrire farmaci biotecnologici innovativi ad alto profilo terapeutico.

Dompe

Nasce Amgen Dompé, una joint venture tra Amgen e Dompé focalizzata nello sviluppo di farmaci per l’oncologia e la nefrologia.

Dompé dà vita alla divisione Q-rare con l'obiettivo di offrire soluzioni terapeutiche innovative per il trattamento di patologie orfane di cura.

Dompe

Dompé acquisisce i diritti per lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione della proteina NGF (Nerve Growth Factor) nella cura della cheratite neurotrofica, una patologia oculare rara. È la prima applicazione terapeutica degli studi valsi a Rita Levi Montalcini il Premio Nobel. Nello stesso anno Dompé acquisisce più del 30% di Philogen, azienda biotech impegnata nello sviluppo di farmaci oncologici.

Con l’ampliamento dell’impianto di produzione biotech dell’Aquila, Dompé aumenta le proprie potenzialità di ricerca e produzione nel campo delle biotecnologie.

Dompe

Dompé inaugura la nuova sede di Milano e completa l’acquisizione di Anabasis, azienda italiana che sviluppa trattamenti innovativi per la cura di patologie oculari partendo dagli studi su NGF.

Parte lo studio clinico di Fase III condotto in Europa e negli USA per valutare l’efficacia del Reparixin nel miglioramento dell’efficienza del trapianto allogenico di isole pancreatiche.

Dompe

Prende il via la prima sperimentazione clinica internazionale di Fase I/II sull’impiego di rhNGF (recombinant human Nerve Growth Factor) per il trattamento della cheratite neurotrofica. Sono coinvolti 37 centri europei.

Dompé annuncia la designazione di un farmaco orfano per rhNGF nel trattamento della retinite pigmentosa da parte dell’EMA (European Medicines Agency) in Europa e della FDA (Food and Drug Administration) negli Stati Uniti.

Prende il via lo studio di Fase II/III per valutare l’efficacia e la sicurezza del Reparixin nel trapianto autologo di isole pancreatiche. Il trial verrà condotto negli Stati Uniti.

Dompe

Si conclude l'arruolamento del primo trial di Fase III, condotto da Dompé con Reparixin nel trapianto allogenico di isole pancreatiche.

Dompé inaugura una subsidiary a New York per coordinare le attività di Ricerca e Sviluppo di nuovi farmaci per la cura di patologie in oftalmologia, oncologia e trapianti.

Dompe

Il Comitato per i farmaci orfani dell’EMA (European Medicines Agency) designa la molecola biotecnologica sperimentale rhNGF messa a punto dalla ricerca Dompé come farmaco orfano per il trattamento della cheratite neurotrofica.

Inizia l’arruolamento per lo studio clinico di Fase II fRida nei pazienti con tumore della mammella metastatico triplo negativo.

L’EMA valida la richiesta di autorizzazione in commercio di Cenegermin gocce oculari (Oxervate®), studiato per il trattamento della cheratite neurotrofica moderata e severa negli adulti.

Dompé acquisisce la divisione Farma del Gruppo farmaceutico Bracco.

Dompe

Nasce Dompé Primary, la divisione Dompé dedicata allo sviluppo e alla distribuzione di farmaci etici e di automedicazione, integratori, dispositivi medici e cosmetici per i settori cardiovascolare, gastrointestinale, pediatrico, neurologico, endocrinologico, urologico, oftalmico, stomatologico, respiratorio, integrazione di vitamine e minerali e igiene della persona.

A maggio, il Comitato per i farmaci a uso umano (Committee for Human Medicinal Products - CHMP) dell’EMA dà opinione positiva in merito all’autorizzazione all’immissione in commercio della molecola rhNGF. A luglio, la Commissione Europea autorizza l’immissione in commercio di un collirio a base di rhNGF: è il primo trattamento biotecnologico autorizzato per pazienti adulti con cheratite neurotrofica moderata o grave.

L’elevato livello innovativo del principio biotecnologico rhNGF sviluppato da Dompé ottiene lo status di procedura prioritaria (Fast Track) e Breakthrough Therapy Designation e Priority Review da parte della FDA statunitense.

Dompe

Ad agosto la FDA autorizza la commercializzazione dell'rhNGF negli Stati Uniti.

Dompe

Ad agosto la NMPA (National Medical Products Administration) autorizza la commercializzazione

dell'rhNGF in Cina.

Dompé Farmaceutici S.p.A. Socio Unico / Capitale sociale € 50.000.000,00
REA MI 289519 - Registro Imprese di Milano / Codice Fiscale e Partita IVA (VAT) IT00791570153