23 novembre 2021

Il Giornale

La difesa dai mali di stagione e il tema immunometabolismo

Scarica l'articolo in PDF

L'argomento difese immunitarie è d'attualità tutto l'anno, ma è soprattutto in autunno e in inverno che attira maggiormente l'attenzione. E in questi mesi, infatti, che una serie di fattori ambientali (continua variabilità caldo-freddo, più tempo al chiuso e meno attività fisica all'aperto, ma anche lo stress) mettono significativamente alla prova il sistema immunitario. Il suo indebolimento favorisce, così, l'insorgere soprattutto di malattie di stagione» come gli stati influenzali e parainfluenzali. Solamente per quanto riguarda l'influenza stagionale, l'Istituto superiore di sanità stima che ogni anno una percentuale consistente della popolazione, tra il 4% e il 15%, contragga il virus.

Conoscenze scientifiche hanno suggerito e dimostrato esserci una correlazione tra la funzionalità del sistema immunitario e quello metabolico. Il metabolismo, in proposito, è quell'insieme di reazioni biochimiche che consentono il mantenimento dello stato vitale. Negli ultimi anni, nella comunità medico-scientifico, è cresciuto l'interesse per l’immunometabolismo, branca interdisciplinare tra immunologia e metabolismo. Tra chi sta contribuendo attivamente alle ricerche in questo campo c'è il gruppo Dompé farmaceutici, che ha lanciato recentemente una gamma di integratori alimentari, Bioritmon, basata su questo concetto.

Alla base dell'immunometabolismo c'è il riconoscimento del ruolo svolto dal «microbiota» nel mantenimento della nostra salute e del nostro benessere fisico e mentale. Per microbiota si intende tutto l'insieme di batteri, virus e lieviti che colonizzano l'apparato digerente e, in particolare, il tratto intestinale. Un microbiota equilibrato e sano è come una società di organismi viventi in simbiosi con noi, nel senso che loro hanno bisogno dell'ospite e l'ospite ha bisogno di loro. Il beneficio che ci porta il microbiota è quello di mantenere ben regolati sia il sistema immunitario sia quello metabolico. E dato che il sistema immunitario è composto da cellule e molecole diverse (che cooperano per riconoscere e contrastare gli agenti estranei all'organismo che possono causare malattie), ha esso stesso bisogno di un buon metabolismo, come le altre parti del corpo.

Secondo molte evidenze scientifiche e gli ultimi studi dei ricercatori Dompé, vi sono specifici nutrienti in grado di rafforzare l'immunometabolismo attraverso il mantenimento dell'equilibrio della flora batterica nell'intestino. Tra le sostanze in grado di agevolare il funzionamento del nostro sistema immunitario ci sono la lattoferrina, la melatonina (che secondo alcuni studi scientifici potrebbe anche rafforzare e allungare gli effetti delle vaccinazioni anti Covid-19), il resveratrolo, le vitamine dei gruppi B e D, i frutto-oligosaccaridi, il selenio, lo zinco, il magnesio e il potassio, oltre a specifici ceppi batterici probiotici, miele e pappa reale. Ognuna di queste sostanze, contenuta negli integratori alimentari Bioritmon, ha particolari proprietà in grado di supportare il sistema metabolico e incentivare i sistemi di difesa del corpo umano. E Dompé ha messo a punto una gamma di formulazioni tarate per rispondere alle diverse necessità, sulla base di età e fabbisogno.

Dompé farmaceutici S.p.A. Socio Unico / Capitale sociale € 50.000.000,00
REA MI 289519 - Registro Imprese di Milano / Codice Fiscale e Partita IVA (VAT) IT00791570153

Chiudi