Login

Tipo di accesso

Password dimenticata? Clicca qui

LOGIN
Annulla
Forgot error
DMP_ForgotOK Close

REGISTRATI

Se sei un Medico o un Giornalista e non hai ancora un account Dompé, clicca qui per accedere al modulo di registrazione.

REGISTRATI
Seguici su: LinkedIn YouTube

News

 
46 i milioni di euro di investimento previsti, di cui oltre 10 stanziati dal Governo Italiano

Polo Dompé dell'Aquila: firmato a Roma il contratto di sviluppo

  • 46 i milioni di euro di investimento previsti, di cui oltre 10 stanziati dal Governo Italiano.
  • Il piano di sviluppo Dompé prevede lo stanziamento di 18 milioni di euro per le attività di Ricerca e Sviluppo legate allo sviluppo del Nerve Growth Factor come possibile soluzione terapeutica a patologie oftalmiche e dermatologiche, mentre i restanti 28 milioni di euro andranno a finanziare il progetto di Sviluppo Industriale dello stabilimento produttivo, che prevede un ampliamento della capacità produttiva e l’installazione di nuove linee a supporto della strategia del Gruppo in ambito Primary Care.

Milano, 22 luglio 2014. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, alla presenza del Ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, e dell’Amministratore Delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, ha firmato a Palazzo Chigi un contratto di sviluppo nazionale a sostegno di 24 progetti strategici di investimento altamente significativi per il futuro economico e sociale del Paese.

Tra questi, il Gruppo Dompé è tra i protagonisti del settore farmaceutico: il Governo ha riconosciuto uno stanziamento di 10 milioni di euro per il Polo produttivo e di Ricerca&Sviluppo Dompé dell’Aquila per un investimento complessivo di oltre 46 milioni di euro, di cui oltre 36 investiti dal Gruppo. Sono 18 i milioni di euro previsti per le attività di Ricerca e Sviluppo, mentre a 28 milioni ammonta lo stanziamento per lo Sviluppo Industriale del Polo produttivo.

Un investimento che produrrà positive ripercussioni anche sull’occupazione. Si prevede infatti che la realizzazione di queste due progettualità possa comportare un aumento occupazionale stimabile in circa 20 unità lavorative annue.

“Questo accordo rappresenta un motivo di orgoglio ed una spinta alla crescita per la nostra azienda, oltre che un importante riconoscimento per la qualità e l’innovazione produttiva che lo stabilimento aquilano ha saputo portare avanti negli anni”, sottolinea Eugenio Aringhieri , Amministratore Delegato del Gruppo Dompé. “Pur mantenendo un cuore italiano e la sua capacità produttiva all’Aquila, il Gruppo sta guardando sempre più a una dimensione globale, anche grazie all’intuizione dei ricercatori e alle capacità tecnologiche del Polo produttivo e R&D aquilano, che oggi rappresenta un punto di riferimento nel settore farmaceutico. L’obiettivo di questi investimenti è duplice: da un lato il creare un centro di eccellenza per lo sviluppo e la produzione di formulazioni innovative di prodotti biotecnologici, dall'altro l’implementazione di alcune aree produttive all'interno dello stabilimento per la produzione di medicinali nell’area della Primary Care. Un progetto strategico in cui Dompé è impegnata da anni e che mira a fornire soluzioni terapeutiche innovative per i bisogni dei Pazienti nel mondo, di cui il Governo ha colto il valore prospettico, specialmente in un territorio quale quello aquilano”.