Login

Tipo di accesso

Password dimenticata? Clicca qui

LOGIN
Annulla
Forgot error
DMP_ForgotOK Close

REGISTRATI

Se sei un Medico o un Giornalista e non hai ancora un account Dompé, clicca qui per accedere al modulo di registrazione.

REGISTRATI
A A A
Contatti
Seguici su: LinkedIn YouTube

www.dompe.com

6 Aprile 2009

L’impegno post-terremoto per il Polo Dompé

Il sito produttivo dell’Aquila rappresenta il motore propulsivo di Dompé perché racchiude al suo interno sia il polo di ricerca sia il polo di produzione dell’Azienda.
In seguito al terremoto dell’aprile 2009, Dompé si è immediatamente attivata per sostenere i propri collaboratori con attività concrete e per rilevare e quantificare gli ingenti danni causati dall’evento sismico all’intero stabilimento. Grazie ad una progettazione a due fasi, la prima volta al recupero immediato delle attività critiche e la seconda destinata a riportare il sito al pieno revamping, in meno di un mese dall’evento è stato riavviato più del 70% dell’intera linea di produzione, garantendo al contempo un contributo significativo al bisogno dei collaboratori dell’Aquila di ritornare verso la normalità. Il 15 ottobre del 2009, a poco più di sei mesi dal terremoto, il sito è tornato alla sua piena funzionalità, anche nelle aree maggiormente colpite dal sisma.

L’impegno per i collaboratori e le famiglie

Dompé fin dalle prime ore dopo il sisma ha messo in atto una serie di misure solidali per i propri collaboratori e le loro famiglie, attraverso un programma di sostegno economico a favore di quanti hanno perduto la casa o subito danni di particolare rilievo e tramite un Fondo di solidarietà alimentato dai collaboratori di Milano, dai Partner del Gruppo Dompé ed in parte dall’Azienda. Inoltre, è stato offerto un sostegno di natura legale e fiscale nonché di natura medica e psicologica.

In sintesi, alcune delle iniziative attivate nell’emergenza e nelle fasi successive:

  • servizio di ristorazione gratuito aperto a pranzo e a cena ai Dipendenti e alle loro famiglie;
  • fondo di solidarietà alimentato dai Dipendenti, dai Partner del Gruppo Dompé ed in parte dall’Azienda, al fine di devolvere gli importi raccolti, privilegiando le famiglie più colpite;
  • prestiti senza interessi, rimborsabili in 48 mesi;
  • garanzia della piena retribuzione anche per i periodi di forzata sosta dell’attività lavorativa, integrando gli ammortizzatori sociali, in particolare facendosi carico della differenza tra gli stessi ed i livelli retributivi esistenti prima dell’evento sismico;
  • servizio di trasporto per le persone che hanno abitato sulla costa adriatica dell’Abruzzo, per raggiungere quotidianamente la sede di lavoro.